.
Annunci online

 
animautori 
due penne per l'anima
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
Ermanno Eandi
Diocesi di Pinerolo
Centro Giovani di Pinerolo
News sul Torino FC
Terre d'Adelaide & Odon
Avvenire
Movimento per la Vita
Oratori diocesi Pinerolo
Avvenire
Sentieri Tolkieniani
Sognando Emmaus
Vita diocesana pinerolese
Album fotografico Patrizio e Cristina
Andrea Gilardo UDC
Beniamino Trucco
Cappellaio matto
stranicristiani
Diocesi di Pinerolo
  cerca

Parole per dipingere e colorare,
parole per fare sognare.
Parole lente,
parole scritte in fretta
parole per la moto
e per la bicicletta.
Parole per chi suona
parole per chi canta
parole per chi di voce
ne ha davvero tanta.
Parole con la rima,
parole per il  prima
parole per il poi,
parole come noi
che stiamo ad ascoltare
il sole, i sassi e il mare.
Parole che van via
parole con la scia.
Parole di saluto
parole di acoglienza,
per te che sei venuto
e leggi con pazienza!






 

Diario | Lectio divina | Montagna | video | Preghiere | Racconti |
 
Diario
1visite.

26 marzo 2013

Dalla fine del mondo. Il sentiero di Papa Francesco è già un libro

L’elezione al soglio pontificio del cardinale Jorge Mario Bergoglio ha suscitato, nei fedeli cattolici e non solo, la netta sensazione di trovarsi di fronte a una novità spirituale e a un modo rivoluzionario di interpretare il ministero petrino. Comprendere la figura del nuovo Pontefice, la sua provenienza culturale e teologica, è la chiave per intuire le linee del suo magistero. Attraverso i contributi di giornalisti e sag­gisti autorevoli, questo testo ffre un quadro completo dell’uomo, del cardinale, del Papa, nell’orizzonte dell’America Latina e della Chiesa universale. Inoltre, gli interventi e le dichiarazioni che hanno caratterizzato i primi passi di un pontificato che si prefigura di portata storica. Infine, le posizioni interne alla Chiesa e le aperture delle altre confessioni religiose.

Fra gli autori di questo volume: Pier Giorgio Debernardi, vescovo di Pinerolo, Domenico Delle Foglie, direttore del SIR, Francesco Zanotti, presidente della FISC, Patrizio Righero, direttore ufficio comunicazioni sociali diocesi di Pinerolo.

“Dalla fine del mondo. Il sentiero di Papa Francesco”, edito da Vita Editrice e Marco Valerio non è solo un istant book ma uno strumento per conoscere da vicino un personaggio e in modo approfondito un personaggio capace di andare al cuore del messaggio cristiano.

A.a.V.v., “Dalla fine del mondo. Il sentiero di Papa Francesco”, Vita-Marcovalerio, 2013, Euro 9,00


Il libro è disponibile presso la Redazione di Vita Diocesana (via Vescovado 1), nelle parrocchie della diocesi, nelle librerie e online. È disponibile anche l’ebook, a 1,99 euro.

3 marzo 2011

A proposito di "Hai un momento, Dio?"

Non è una prerogativa di tutti gli autori quella di scrivere un libro che nasca dalle esigenze e dai costumi della gente, e di cui questa stessa abbia bisogno. Ritengo che questo, invece, sia il caso di Patrizio Righero con il suo ultimo volume “Hai un momento, Dio?”. Pagine da leggere tutte d’un fiato, nonostante la prefazione avverta che, essendo poesie animate dal flatus della preghiera, probabilmente saranno necessarie delle pause.

Pause come quelle della vita, che magari si utilizzano per navigare un po’ sul web. E proprio dai social network e dall’esigenza di “parlare” in rete anche di cose spirituali, nasce questo volume.  Cinque le sue parti, per interpretare le fasi della nostra esistenza e l’altalenanza degli eventi che la vita ci riserva. Un tempo per conservare e un tempo per buttar via; un tempo per fare lutto e un tempo per danzare; un tempo per piangere e un tempo per ridere; un tempo per cercare e un tempo per perdere; un tempo per tacere e un tempo per parlare. E anche in quest’epoca ove sembra che gli eventi esistono proprio perché se ne parla, non c’è che ringraziare l’autore Righero e i suoi “nipoti digitali” (come lui stesso li definisce) per aver utilizzato in maniera profonda e personalissima i nuovi mezzi di comunicazione multimediali. Perché il male non è nella nuove tecnologie, così come non è nella propria esistenza: tutto dipende da come si utilizza quanto è nelle nostre facoltà, dalla maniera in cui siamo in grado di far fruttare i doni dei quali il Signore ci ha dotati.

E forse, infine, è anche tempo che la preghiera assuma l’habitus dei nostri giorni e, come è accaduto in ogni epoca della storia, diventi parte ancora più pregnante della nostra vita quotidiana, a partire soprattutto dai giovani e da internet.

 

Chiara Sorino

sfoglia
febbraio        agosto